Ferro da stiro: eccoti tutte le tipologie, le marche e i migliori modelli

ferro da stiro

Se sei qui è perché è arrivato il momento di cambiare il tuo vecchio ferro da stiro.
Questo piccolo elettrodomestico che ci aiuta ad avere capi sempre ordinati ha una storia antichissima. I primi modelli erano dotati di una caldaia in cui andava messo del carbone ardente. Ma per fortuna la tecnologia ci è venuta in soccorso creando modelli sempre più maneggevoli e performanti.

Noi ti daremo tutte le informazioni necessarie per capire quali sono le caratteristiche più importanti che devi tenere in considerazione nell’acquistare un ferro da stiro e lo faremo dandoti a disposizione tutte le nostre informazioni che abbiamo acquisito durante la nostra esperienza. Inoltre troverai le recensioni sui singoli modelli.

Gli elementi principali

Innanzitutto è utile capire quali sono gli elementi del ferro da stiro e che funzione hanno, così da riuscire a capire meglio anche il libretto delle istruzioni.
Gli elementi principali che compongono un ferro da stiro sono:

  • il serbatoio dell’acqua
  • la camera di vaporizzazione dove l’acqua viene riscaldata per poter permette l’evaporazione
  • la piastra che può essere fatta di vari materiali come teflon, acciaio inox e alluminio
  • il manico

Altri elementi sono: il tasto che permette la fuoriuscita del vapore o che permette di spruzzare l’acqua direttamente sul capo da stirare, la manopola che permette la regolazione della temperatura, il tasto che permette una maggiore erogazione di vapore (questo non è presente in tutti i modelli) e cosi via.
I modelli sicuramente più diffusi sono il ferro da stiro a vapore con serbatoio incorporato e il ferro da stiro con caldaia.
Sul nostro portale potrai trovare i migliori ferro da stiro in commercio. Ti mostreremo le caratteristiche di ogni modello e cercheremo di farti capire qual è il modello di ferro da stiro più adatto a te!

Iniziamo subito con il mostrarti alcuni dei migliori modelli di ferro da stiro che abbiamo selezionato per te:

I Migliori ferro da stiro

Per fortuna il mercato del ferro da stiro ci offre una quantità enorme di prodotti. Ti starai chiedendo quale sia il migliore…Beh I modelli sono veramente tanti!
Quando si acquista un ferro da stiro è fondamentale capire quali siano le nostre esigenze.
Poniti queste domande:

  • quanto spazio ho in casa? se hai poco spazio la scelta giusta è prendere un ferro da stiro con caldaia incorporata.
  • con che tipo di tessuti ho spesso a che fare? se ti ritrovi spesso di fronte a capi difficili da stirare, allora quello che fa per te è un ferro da stiro con caldaia, sicuramente più performante rispetto al ferro da stiro con caldaia incorporata.
  • ho difficoltà a stare in piedi nella stessa posizione. In questo caso ti consigliamo un ferro da stiro verticale, grazie alla quale sarai più libero di muoverti e in più non occorre utilizzare la stessa forza che metti con un classico ferro da stiro.

Come vedi le domande da porsi sono tante, ma sono necessarie per fare un acquisto che ci soddisfi a pieno. Comprando un ferro a caso, potremmo ritrovarci con un elettrodomestico che non ci è minimamente di aiuto.
Qui di seguito ti offriamo una lista dei modelli più venduti dei quali potrai leggere le recensioni e i commenti di chi ha già acquistato. Magari tra questi c’è il ferro da stiro giusto per te!

Eccoti qui le migliori offerte selezionate da noi per te!
Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 19:50

Ferro da stiro: come funziona

La corrente elettrica (voltaggio 220-230 volt) riscalda l’acqua per permetterne l’evaporazione. Il vapore acqueo viene poi sottoposto a pressione (dai 3 a più di 5 bar, dipende dal modello) e fuoriesce dai fori presenti sulla piastra, anch’essa riscaldata grazie alla corrente elettrica.
Queste funzioni base vengono sicuramente arricchite in modelli più elaborati. Un esempio è il vapore extra che garantisce una stiratura più efficace, soprattutto su capi difficili da stirare, o la valvola per il controllo del calcare, che permette una manutenzione del nostro ferro da stiro più efficiente.

Quali sono i parametri da tenere in considerazione

Il nostro consiglio è tener sempre conto delle peculiarità di ogni modello, cosi sarai sicuro che le caratteristiche del ferro da stiro che hai acquistato siano giuste per te.
Quando acquisti un ferro da stiro le cose che devi tenere in considerazione sono:

  • Il serbatoio: può avere una capienza che va da i 130-600 ml ad un litro o più
  • la pressione: può andare dai 3 ai 5 bar
  • la piastra: può presentare i fori solo sul perimetro o essere completamente traforata

Anche in questo caso dovrai valutare quali sono le tue esigenze. Se ad esempio ti ritrovi a stirare spesso camicie, dovrai acquistare un ferro da stiro con una punta allungata che ti permetta di raggiungere le varie piegoline o gli spazi tra i bottoni in maniera più efficace.
Se invece siete molti in famiglia e ti ritrovi a stirare una grande quantità di vestiti sicuramente dovrai scegliere un ferro da stiro con caldaia, grazie al quale non dovrai rabboccare spesso il serbatoio, permettendoti un risparmio di tempo che diventa maggiore se il ferro da stiro in questione è un ferro da stiro a caldaia continua, che non necessita di attese per aggiungere l’acqua e aspettare che la caldaia torni a temperatura.

Quali sono le migliori marche?

Le aziende produttrici di ferro da stiro sono veramente tante. Una delle maggiori aziende produttrici è sicuramente la Rowenta, che offre veramente una moltitudine di prodotti adatti a tutte le esigenze, ma anche le altre come Philips, Ariete, Bosh, Braun  non sono di meno. Ogni azienda ha i suoi “cavalli di battaglia” e ogni modello offre caratteristiche diverse che permettono a tutti di trovare il proprio ferro da stiro ideale.
Qui troverai una lista delle migliori marche di ferro da stiro. Potrai trovare le recensioni, i migliori prezzi, le varie caratteristiche di ogni marca e modello. Vuoi saperne subito di più su queste aziende? Clicca sugli appositi link:

 Qual è il ferro da stiro più venduto

Come vedremo di seguito le tipologie di ferri da stiro sul mercato sono varie. Sicuramente il più diffuso è quello con caldaia incorporata grazie soprattutto al prezzo molto vantaggioso, ma vedremo ferri da stiro più particolari come il ferro da stiro verticale e la pressa stirante. Grazie alle informazioni di seguito e a quelle più dettagliate vi daremo gli strumenti per fare una scelta più consapevole.

Ferro da stiro a vapore

Sicuramente il modello più diffuso è il ferro da stiro a vapore compatto. Il suo successo è dovuto alla sua maneggevolezza e alla facilità con cui lo si può riporre. Si scalda in poco tempo e quindi è utile quando abbiamo poco tempo a disposizione. Possiamo trovarne una miriade di modelli di marche diverse. Dal design sempre più accattivante (basta vedere i modelli della Rowenta) e con caratteristiche che lo rendono sempre più performante è un ottimo alleato per chi ha poco tempo ma vuole comunque ottenere un discreto risultato nella stiratura.

Ferro da stiro con caldaia

Se invece quello che vogliamo ottenere è una stiratura migliore la tua scelta cadrà sicuramente su un ferro da stiro con caldaia. Sicuramente più ingombrante del ferro da stiro a vapore offre però un risultato più apprezzabile. Le caratteristiche da tenere in considerazione in questo caso sono maggiori, data la maggior complessità di questa tipologia. Importante è ad esempio la manopola per il controllo del calcare. Sempre in questa tipologia rientra il ferro da stiro con caldaia professionale che è quello che ci offre il risultato più apprezzabile. Sicuramente il costo è più elevato rispetto agli altri ma se hai a che fare con tessuti difficili da stirare questo è l’acquisto giusto da fare.

Ferro da stiro verticale

Se invece vuoi avvicinarti ad una stiratura non tradizionale il ferro da stiro verticale è quello che fa per te. C’è da dire che alcuni ferri a vapore hanno la funzione stiro verticale, ma data la loro forma e il loro peso non risultano essere comodi per questo tipo di stiratura. Se parliamo di ferri da stiro verticali invece possiamo distinguere due tipi di ferro da stiro verticale: il primo più noto come spazzola a vapore è utilissimo per stirare tendaggi ed è molto utile anche nel caso lo si voglia portare in valigia date le sue ridottissime dimensioni. Precisiamo che non sostituisce il ferro da stiro tradizionale, visto i risultati non proprio eccellenti. Altra cosa invece è la stiratrice verticale, sicuramente più ingombrante data la struttura, ma ha il vantaggio di non obbligare a stare fermi in una posizione (la nostra schiena ci dirà grazie) e in più capi come le camicie risulteranno più facili da stirare. Chiaramente data la sua forma si capisce che è sicuramente non appropriata capi come le lenzuola.

Pressa da stiro

Per chi di stirare non ne vuole proprio sapere, ecco che arriva in soccorso la pressa da stiro. Forse all’inizio bisognerà trovare il giusto modo ma una volta presa la mano, stirare diventerà molto meno faticoso. La pressa da stiro ti permette di stirare anche da seduto, l’unica cosa che bisogna fare è mettere il capo da stirare sulla pressa ed abbassare la piastra, evitando che si creino delle pieghe. La pressa da stiro è utilissima per stirare capi che non presentano molte pieghe, come ad esempio tovaglie e lenzuola. In più riduce l’ingombro dei vestiti in quanto, una volta piegati, li si può ulteriormente pressare.

Ferro da stiro da viaggio

Per non rinunciare a capi sempre ordinati anche in viaggio il ferro da stiro da viaggio è un ottimo alleato. Ideato proprio per entrare in valigia è di dimensioni ridottissime ed anche in questo caso abbiamo diversi modelli: quello mini e quello col manico pieghevole.
Anche il prezzo ci viene in contro: il ferro da stiro da viaggio costa poche decine di euro.

Quanto consuma un ferro da stiro

I consumi di un ferro da stiro dipendono molto dal modello e sono direttamente proporzionali alla prestazione che offrono. Un ferro da stiro a caldaia professionale sicuramente consumerà di più rispetto ad un ferro compatto. Ecco che qui dobbiamo tenere sempre in considerazione le nostre esigenze.

Prezzi

Passiamo adesso alla questione che ci sta più a cuore: quanto costa un ferro da stiro?
I prezzi del ferro vanno da poche decine a centinaia di euro. Tutto dipende da che risultato vogliamo ottenere dal nostro ferro da stiro e dal budget che ci siamo fissati. Sicuramente,come abbiamo già detto, il più economico è il ferro da stiro compatto che offre un ottimo rapporto qualità prezzo. Il ferro da stiro con caldaia separata invece risulta essere più caro, anche se oggi si trovano in commercio modelli economici. Risulta ovvio che ognuno di noi vorrebbe spendere il meno possibile in ogni caso, ma è opportuno ribadire che sono le vostre esigenze a dover determinare la scelta. Se avete a che fare con capi difficili da stirare ma avete comprato un ferro poco performante perché costa di meno, vi ritroverete a perdere più tempo a stirare, il che comporta una maggior perdita di tempo ma soprattutto un utilizzo prolungato del ferro che implica un maggior consumo di elettricità. In poche parole quello che risparmiate sull’acquisto lo spendete in tempo, energia e consumo elettrico.

Manutenzione del ferro da stiro

In commercio troviamo dei ferri da stiro autopulenti, ma il nostro consiglio è comunque di fare un minimo di manutenzione. Questo farà si che il nostro ferro stiri sempre in maniera impeccabile e che duri di più.
Come sappiamo in nemico numero uno del ferro da stiro è il calcare, che tende a tappare gli ugelli della piastra non facendo più fuoriuscire il vapore, compromettendo cosi la stiratura. Il nostro consiglio è quindi di utilizzare sempre l’acqua distillata.
Talvolta sulla piastra è possibile che rimangano tracce di tessuto bruciato, questo capita quando stirate dei tessuti sintetici non proprio adatti a essere stirati o stirati a temperature non corrette. Per eliminare queste macchie che potrebbero rovinare i capi possiamo pulire la piastra con una spugnetta e un detergente. Se non dovesse bastare, possiamo utilizzare il succo di limone o una soluzione di aceto scaldato e sale.

Search